Archivi tag: Gubbio

Idee Formazione, un laboratorio per imparare a scommettere su se stessi .Intervista a Lucia Rosati, ideatrice e docente di una società di formazione innovativa

Condivido con piacere un articolo di Carmen Nardi uscito sulla rivista Press360°

Idee Formazione, un laboratorio per  imparare a scommettere su se stessi
Intervista a Lucia Rosati, ideatrice e docente di una società di formazione innovativa

“Per imparare dobbiamo essere curiosi (…) Per crescere, scoprire, migliorare, dobbiamo andare ogni volta un po’ al di là”. È questo uno dei tanti spunti che si possono leggere sul blog di Lucia Rosati, eugubina  che dopo la Laurea in Scienze dell’Educazione, un Master universitario in e-learning e tanti anni di esperienza nella formazione degli adulti e nelle nuove tecnologie per la didattica e per l’apprendimento, è riuscita a creare a Gubbio una realtà estremamente interessante nel campo della formazione e delle metodologie di insegnamento. Si chiama “Idee Formazione” (sede di Gubbio del “Laboratorio delle Idee” di Fabriano) e non è solo un posto per imparare cose nuove, ma un vero e proprio laboratorio dove si “impara ad imparare”, dove le esitazioni e le insicurezze cadono e si parte per un nuovo viaggio alla scoperta di ciò che di buono ci circonda, e, perché no, anche di sé stessi. <<La soddisfazione più grande la proviamo quando persone che partono totalmente sfiduciate nella loro capacità di affrontare qualcosa di nuovo riescono piano piano ad acquisire fiducia nei loro mezzi e a vincere la sfida con sé stessi – sottolinea Lucia Rosati – L’ultima esperienza, in ordine di tempo, ha visto protoganisti i dipendenti di due aziende del territorio in cassa integrazione. I partecipanti sono arrivati da noi per acquisire nuove competenze spendibili nel mondo del lavoro. La loro scelta è caduta sul corso di informatica, ma inizialmente non pensavano di potercela fare davvero. Oggi utilizzano il computer senza problemi, sfruttandone tutte le potenzialità anche come mezzo di comunicazione (social network, mail, forum ecc), ritrovando il piacere della socialità e “dell’apertura al mondo”>>.

Quest’esperienza dimostra che non c’è limite d’età per rimettersi in gioco, e farlo imparando cose nuove apre gli orizzonti come poche altre esperienze possono fare.

<<I nostri progetti di formazione puntano sia all’acquisizione di conoscenze e competenze specifiche (siamo specializzati in corsi di informatica certificati microsoft, lingue e comunicazione) sia all’acquisizione di abilità trasversali, alla formazione ed alla crescita motivazionale della persona, allo sviluppo dell’ imprenditoria femminile, all’orientamento ed alla ricerca>>. Innovativi sono i corsi in modalità e-learning e mobile learning che, soprattutto per le aziende, rappresentano un’ottima alternativa ai corsi tradizionali. Per saperne di più sul mondo di Idee Formazione si può consultare il sito www.ideeformazione.it, dove oltre alle informazioni sui corsi si possono trovare articoli e spunti interessanti su formazione personale, e-learning, tecnologie, comunicazione e molto altro….

Il pianeta che cambia:a Gubbio un grande evento culturale e didattico

Il pianeta che cambia

La nostra città (al di là dei ceri e delle prossime elezioni) sta per vivere un evento culturale dal respiro mondiale.

La mostra che si sta allestendo in queste settimane all’interno del Palazzo dei Consoli si presenta come un’occasione unica per la nostra città, sia dal punto di vista culturale che turistico-economico.L’evento si inserisce nell’iniziativa Il pianeta che cambia della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia per promuovere la cultura scientifica e la valorizzazione dell’Umbria e che prevede, oltre a quella di Gubbio altre du mostre: Clima e Acqua, rispettivamente a Perugia ed Assisi.

Nello specifico, la mostra allestita nella suggestiva location eugubina si annuncia come qualcosa di estremamente suggestivo, oltre che di enorme rilevanza scientifica.

Un Bambiraptor, un Tirannosauro Rex, uno Stegosauro e un Apatosauro sono solo quattro dei protagonisti dello zoo fossile presentato dalla mostra. Uno zoo che ogni visitatore potrà esplorare attraverso l’uso di moderni software e tecnologie che i paleontologi sfruttano per studiare e reinterpretare molti dei più intriganti misteri sui dinosauri: come si muovevano, come si comportavano e soprattutto come e perché si siano improvvisamente estinti e quale sia il legame con gli uccelli che oggi popolano il nostro pianeta.

La mostra è la prova di come scienze diverse quali la robotica, la bioingegneria e la paleontologia condividano campi d’indagine e tecniche di osservazione che anche il visitatore potrà usare, come nel caso del modello di Apatosauro lungo 18 metri e collegato ad un sistema interattivo che analizza la mobilità del collo e della coda.

Personalmente, apprezzo particolarmente la valenza didattica  e tecnologica dell’iniziativa che si annuncia come un’esperienza di crescita importante per tutti….da non perdere!

Riconciliarsi con la propria storia, il tema della seconda edizione del Sentiero di Francesco

Il Sentiero di Francesco

Al via domani la seconda edizione del Sentiero di Francesco, iniziativa promossa dalle diocesi di Assisi, Nocera Umbra, GualdoTadino e Gubbio d’intesa con le famiglie francescane che prevede un pelligrinaggio di tre giorni da Assisi a Gubbio sulle orme di San Francesco.

Personalmente ritengo molto affascinante il tema di questa particolare edizione: la riconciliazione con se stessi e con la propria storia.

E proprio questo tema sarà approfondito ed analizzato nel corso della prima prima serata in cui è in programma un intervento del prof. Giovanni Mazzotta sulle dinamiche della riconciliazione e la testimonianza diretta di un giovane.

Una camminata che può diventare un percorso interiore, per ritrovarsi, riflettere e riappacificarsi con la propria vita….un evento che si presta a molteplici letture. Non solo un camino spirituale ma anche un percorso formativo e terapeutico.

Tutte le informazioni  ed il programma dettagliato sul sito